Animillo di Jacopo Fo

 

Il blog di Alcatraz

Tutto ciò che accade ad Alcatraz e dintorni...

Crowdfunding per il Film-Musical “La vera Storia del Mondo” di Jacopo Fo e della Bandabardò

on .

Il progetto

Questa è la prima parte del Film-Musical che vorremmo realizzare coinvolgendo altri attori e cantanti. Realizzare uno spettacolo teatrale e portarlo in tournée sarebbe proibitivo per i costi, quindi abbiamo pensato di farne un film con colossali scenografie, girando pezzo per pezzo con diversi gruppi. Lo stesso meccanismo parcellizzato lo useremo anche per realizzare scenografie e costumi.

L'idea di questo kolossal nasce dal libro "La vera storia del mondo" scritto da Jacopo Fo. Il video-promo lo abbiamo realizzato alla Libera Università di Alcatraz insieme alla Bandabardò che, oltre a partecipare alle riprese del video, ha scritto la musica della canzone "I Mammut".

La Vera Storia del Mondo

Generali imbecilli, sacerdoti sadici, invenzioni geniali, orge di massa, divinità criminali, popoli indomabili, guerre inutili, complotti demenziali.

Come fu che scendemmo sugli alberi e arrivammo a ballare il bughi bughi e a fare sesso per telefono.

Tutto quello che a scuola non ti hanno raccontato perchè ai potenti conviene censurare la storia!

Quando scoprii che Gesù era nato nell'anno 4 a.C. mi venne un colpo. Ma questo non è ancora niente. Che rapporto c'è tra il parto dolce, la seconda guerra mondiale e il Valzer? Come fecero i mongoli a sbaragliare gli europei? Perché gli olandesi 

combattevano sui pattini? A scuola non ti raccontano che la stupidità ha dominato la storia umana fin dai tempi di Achille. Il quale peraltro era gay ma per niente effeminato. Se lo prendevi in giro gli veniva la famosa ira di Achille e ti faceva a pezzi. 

Dove le mettevano i cinesi le canne di bambù? È vero che una volta usavano preservativi di legno? La storia della battaglia di Legnano è una falsità? Il Carducci era un bugiardo? 

Dante Alighieri era un fan del giudice Di Pietro? La puttana non è il mestiere più antico del mondo? La guerra non è sempre esistita?

Fate in modo che questo film si realizzi e dopo averlo visto andrete dai vostri professori e li morderete!

Per partecipare alla campagna crowdfunding visita www.derev.it/laverastoriadelmondo oppure scorri la pagina fino alla fine di questo post! 

La Vera Storia del Mondo
Come fu che scendemmo sugli alberi e arrivammo a ballare il bughi bughi e a fare sesso per telefono

(Buio)
(Voce fuori campo con tono da imbonitore (claun blu)
: All’inizio c’era il nulla, poi ci fu un gran botto e si formarono le galassie in fiamme.
Poi i pianeti e tra questi la terra.
Piovve per milioni di anni e la terra si raffreddò.
Poi nacquero le prime cellule e i batteri che si moltiplicarono.
Attore 2 (claun bianco): E i batteri colonizzarono l’acqua, la terra e il cielo.
Ma non facevano sesso. Si scindevano.

(intanto lentamente la scena si illumina e appaiono alcuni attori che stanno dentro a bozzoli-batterio. Gli attori entrano in scena a due a due, formando un unico batterio e poi si scindono.)

Clicca qui per leggere tutto il progetto...

Crowdfunding per il Film-Musical “La vera Storia del Mondo” di Jacopo Fo e della Bandabardò

La vera storia del mondo

 


Per sapere tutte le soluzioni per sostenere il progetto, partecipare al crowdfunding e conoscere le ricompense continua a leggere l'articolo...

#mammut #laverastoriadelmondo #alcatraz 

 

Una vacanza in un altro mondo. Dal 9 al 16 e dal 16 al 23 agosto ad Alcatraz.

on .

In una vacanza standard scegli un posto dove andare a dormire e poi ti organizzi le giornate. Ad Alcatraz invece ogni giorno gli eventi ti vengono a cercare, te li trovi già lì. È una vacanza per pigri dinamici, perché non serve muoversi. Risparmi tempo e fatica e le giornate si allungano. Ma non è una cosa tipo villaggio vacanze, dove tutto è preconfezionato, premasticato. Se hai voglia di partecipare a un laboratorio creativo puoi realizzare veramente qualche cosa di completamente diverso. Puoi inventare e giocare sul serio a raccontare: non realizziamo eventi che poi restano lì nelle foto ricordo del telefonino, quel che costruiamo finisce sulla rete e porta in giro per il mondo la tua visione della vita. Facciamo arte vera, comunicazione d’assalto, rompiamo le regole, facciamo muovere la mente di chi ascolta.

Ma questa non è una vacanza stressante per super attivisti cronici. Siamo creativi pigri. Segui i tuoi tempi. Non c’è un programma rigido. Non ci sono obblighi. Siamo libertari.
E anche se hai deciso di non fare assolutamente niente la tua pigrizia viene valorizzata. È un fenomeno spontaneo. Le chiacchiere a bordo piscina, mangiare (divinamente) nel mezzo di una tavolata, fare quattro passi lungo il torrente (al fresco) ti mettono in contatto con persone particolari, che hanno scelto di inventarsela la vacanza e quindi (probabilmente) hanno anche qualche cosa di interessante da dirti.

La vita è l’arte dell’incontro e Alcatraz è un crocevia di percorsi che non sono banali e non puoi mai sapere chi ti sta seduto di fronte a fare colazione.
Un’immersione nel verde delle colline più selvagge e nell’aria pura di boschi a perdita d’occhio, scorci di natura incontaminata che ti massaggiano l’anima. Cibi biologici che ti rassettano le cellule ed esseri umani diversi da quelli che incontri al fast food.

Una gita su un altro pianeta, senza la scocciatura di dover prendere l’astronave per uscire dalla banalità.

Questo agosto sarà un esplosione di comicità, musica, poesia, ecofuturo, invenzioni, Yoga Demenziale e laboratori.

Una vacanza in un altro mondo

Fino al 9 agosto c’è il Festival della Musica con una quantità spaventosa di artisti eccellenti. Se ti metti a correre subito ce la fai ancora ad arrivare in tempo.

Dal 9 al 16 e dal 16 al 23 agosto con Eleonora Albanese e Jacopo Fo abbiamo messo insieme una vacanza naturalizzante (passeggiate lente, massaggi e ammolli in piscina calda e fredda) con un happening creativo multidisciplinare e lo Yoga Demenziale (la via comica all’estasi esistenziale).

Abbiamo voglia di creare qualche cosa insieme (cineprese alla mano) a partire dal teatro, dalla pittura e dalla musica. L’esperienza del video sul Mammuth realizzato con la Bandabardò ci ha galvanizzati. E anche la catena di storie di “Ti racconto un momento della mia vita” ci ha procurato suggestioni che vorremmo sviluppare. Ovviamente sempre rispettando le divinità pigre.

23-30 agosto Festival dell’Immaginazione con Stefano Benni, Alessandro Baricco, Lucia Poli e tanti altri.
Un’esperienza letteraria di rivitalizzazione dell’anima fantastica.
Molto meglio che leggere un libro nell’ingorgo di una metropoli balneare!

Poi dall’1 al 6 settembre ci sarà la seconda edizione del Festival Ecofuturo, che di giorno in giorno sta crescendo in modo irruente.
6 giornate tematiche trasmesse in diretta streaming, durante le quali presenteremo progetti capaci di far finalmente decollare anche in Italia la rivoluzione verde.
Anche questo avvenimento non sarà solo una vetrina ma un’occasione concreta per cambiare la realtà. Dall’edizione 2014 è venuto fuori un libro bianco (distribuito gratuitamente qui) che abbiamo presentato al Senato mettendo insieme parlamentari del Pd, di Sel e del M5S, un risultato che va oltre l’impossibile. Contiene tecnologie mature capaci di tagliare 200 miliardi di euro di spreco del sistema Italia. Nella prima settimana di settembre faremo incontrare il movimento ecotecnologico con la politica e le imprese innovative, e non faremo solo 4 chiacchiere ma daremo vita a una serie di iniziative che potrebbero segnare l’inizio del cambiamento. Se ci dai una mano anche tu!

PS: Per favore aiutaci a far girare questo post, ne va del tuo futuro!

13 luglio 2015: Parte il progetto “Il Teatro Fa Bene”

on .

Santa Cristina di Gubbio, 13 luglio 2015

Sbarca in Italia una strana compagnia di saltimbanchi

Parte il progetto “Il Teatro Fa Bene”

Un’esperienza di teatro di informazione sanitaria e comicità

Il teatro fa bene

E’ sbarcato in Italia un gruppo di 7 attori mozambicani, destinazione Alcatraz; non il carcere americano ma la Libera Università sulle colline sopra Perugia, una riserva naturale dove vivono attori, scrittori e videomaker invece delle gazzelle e degli ippopotami.

Gli attori mozambicani sono stati selezionati tra oltre 100 per partecipare a un progetto: “Il Teatro Fa Bene” (www.ilteatrofabene.it) che sarà realizzato con il coordinamento di Jacopo Fo e Bruno Patierno e il sostegno organizzativo, ideativo e finanziario di Eni Foundation.

Per 25 giorni, nel corso di 2 diversi stage, un team italiano di attori, videomaker e sceneggiatori collaborerà con gli attori provenienti dal Mozambico fornendo ogni tipo di supporto per preparare al meglio uno spettacolo che, secondo le previsioni, andrà in tournée nei villaggi dell’area di Cabo Delgado, nell’estremo nord del Mozambico,raggiungendo un pubblico di circa 25.000 persone.

“Il Teatro Fa Bene” ha l’obiettivo di diffondere una migliore conoscenzasui temi della salute, con particolare riguardo alla maternità e alla cura dei neonati in un’area geografica in cui, assieme a Eni Foundation, opera anche la fondazione Medici con l’Africa Cuamm.

Cosa succede quando un Arlecchino bianco incontra un Arlecchino nero?

Riusciranno attori mozambicani e italiani a trovare una sintesi tra i teatri Macua e Maconde e il Teatro dell’Arte?

Come reagiranno gli spettatori nei villaggi?

Non possiamo aggiungere altro: il finale dello spettacolo è ancora tutto da scrivere.

Chi resterà incuriosito dall’intrico della storia potrà seguire passo passo ilracconto di quest’avventura sulle pagine di www.ilteatrofabene.it, grazie anche ai diari di Simone Canova e ai video di Iacopo Patierno.

Non perdetevi l’intreccio!

Google Map - Dove Siamo

Libera Università di Alcatraz - Loc. Santa Cristina 53, 06020 Gubbio (PG) - p.i. 00729540542 - tel. 075.9229914 /38 /39 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari mirati. Il sito utilizza anche cookie di terze parti a fini statistici. Se accedi a qualunque elemento sopra questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per capire meglio l'uso che facciamo dei cookie leggi la nostra Politica di gestione Privacy..

Accetto i cookie di questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information