Animillo di Jacopo Fo

 

Il blog di Alcatraz

Tutto ciò che accade ad Alcatraz e dintorni...

Una vacanza in un altro mondo. Dal 9 al 16 e dal 16 al 23 agosto ad Alcatraz.

on .

In una vacanza standard scegli un posto dove andare a dormire e poi ti organizzi le giornate. Ad Alcatraz invece ogni giorno gli eventi ti vengono a cercare, te li trovi già lì. È una vacanza per pigri dinamici, perché non serve muoversi. Risparmi tempo e fatica e le giornate si allungano. Ma non è una cosa tipo villaggio vacanze, dove tutto è preconfezionato, premasticato. Se hai voglia di partecipare a un laboratorio creativo puoi realizzare veramente qualche cosa di completamente diverso. Puoi inventare e giocare sul serio a raccontare: non realizziamo eventi che poi restano lì nelle foto ricordo del telefonino, quel che costruiamo finisce sulla rete e porta in giro per il mondo la tua visione della vita. Facciamo arte vera, comunicazione d’assalto, rompiamo le regole, facciamo muovere la mente di chi ascolta.

Ma questa non è una vacanza stressante per super attivisti cronici. Siamo creativi pigri. Segui i tuoi tempi. Non c’è un programma rigido. Non ci sono obblighi. Siamo libertari.
E anche se hai deciso di non fare assolutamente niente la tua pigrizia viene valorizzata. È un fenomeno spontaneo. Le chiacchiere a bordo piscina, mangiare (divinamente) nel mezzo di una tavolata, fare quattro passi lungo il torrente (al fresco) ti mettono in contatto con persone particolari, che hanno scelto di inventarsela la vacanza e quindi (probabilmente) hanno anche qualche cosa di interessante da dirti.

La vita è l’arte dell’incontro e Alcatraz è un crocevia di percorsi che non sono banali e non puoi mai sapere chi ti sta seduto di fronte a fare colazione.
Un’immersione nel verde delle colline più selvagge e nell’aria pura di boschi a perdita d’occhio, scorci di natura incontaminata che ti massaggiano l’anima. Cibi biologici che ti rassettano le cellule ed esseri umani diversi da quelli che incontri al fast food.

Una gita su un altro pianeta, senza la scocciatura di dover prendere l’astronave per uscire dalla banalità.

Questo agosto sarà un esplosione di comicità, musica, poesia, ecofuturo, invenzioni, Yoga Demenziale e laboratori.

Una vacanza in un altro mondo

Fino al 9 agosto c’è il Festival della Musica con una quantità spaventosa di artisti eccellenti. Se ti metti a correre subito ce la fai ancora ad arrivare in tempo.

Dal 9 al 16 e dal 16 al 23 agosto con Eleonora Albanese e Jacopo Fo abbiamo messo insieme una vacanza naturalizzante (passeggiate lente, massaggi e ammolli in piscina calda e fredda) con un happening creativo multidisciplinare e lo Yoga Demenziale (la via comica all’estasi esistenziale).

Abbiamo voglia di creare qualche cosa insieme (cineprese alla mano) a partire dal teatro, dalla pittura e dalla musica. L’esperienza del video sul Mammuth realizzato con la Bandabardò ci ha galvanizzati. E anche la catena di storie di “Ti racconto un momento della mia vita” ci ha procurato suggestioni che vorremmo sviluppare. Ovviamente sempre rispettando le divinità pigre.

23-30 agosto Festival dell’Immaginazione con Stefano Benni, Alessandro Baricco, Lucia Poli e tanti altri.
Un’esperienza letteraria di rivitalizzazione dell’anima fantastica.
Molto meglio che leggere un libro nell’ingorgo di una metropoli balneare!

Poi dall’1 al 6 settembre ci sarà la seconda edizione del Festival Ecofuturo, che di giorno in giorno sta crescendo in modo irruente.
6 giornate tematiche trasmesse in diretta streaming, durante le quali presenteremo progetti capaci di far finalmente decollare anche in Italia la rivoluzione verde.
Anche questo avvenimento non sarà solo una vetrina ma un’occasione concreta per cambiare la realtà. Dall’edizione 2014 è venuto fuori un libro bianco (distribuito gratuitamente qui) che abbiamo presentato al Senato mettendo insieme parlamentari del Pd, di Sel e del M5S, un risultato che va oltre l’impossibile. Contiene tecnologie mature capaci di tagliare 200 miliardi di euro di spreco del sistema Italia. Nella prima settimana di settembre faremo incontrare il movimento ecotecnologico con la politica e le imprese innovative, e non faremo solo 4 chiacchiere ma daremo vita a una serie di iniziative che potrebbero segnare l’inizio del cambiamento. Se ci dai una mano anche tu!

PS: Per favore aiutaci a far girare questo post, ne va del tuo futuro!

13 luglio 2015: Parte il progetto “Il Teatro Fa Bene”

on .

Santa Cristina di Gubbio, 13 luglio 2015

Sbarca in Italia una strana compagnia di saltimbanchi

Parte il progetto “Il Teatro Fa Bene”

Un’esperienza di teatro di informazione sanitaria e comicità

Il teatro fa bene

E’ sbarcato in Italia un gruppo di 7 attori mozambicani, destinazione Alcatraz; non il carcere americano ma la Libera Università sulle colline sopra Perugia, una riserva naturale dove vivono attori, scrittori e videomaker invece delle gazzelle e degli ippopotami.

Gli attori mozambicani sono stati selezionati tra oltre 100 per partecipare a un progetto: “Il Teatro Fa Bene” (www.ilteatrofabene.it) che sarà realizzato con il coordinamento di Jacopo Fo e Bruno Patierno e il sostegno organizzativo, ideativo e finanziario di Eni Foundation.

Per 25 giorni, nel corso di 2 diversi stage, un team italiano di attori, videomaker e sceneggiatori collaborerà con gli attori provenienti dal Mozambico fornendo ogni tipo di supporto per preparare al meglio uno spettacolo che, secondo le previsioni, andrà in tournée nei villaggi dell’area di Cabo Delgado, nell’estremo nord del Mozambico,raggiungendo un pubblico di circa 25.000 persone.

“Il Teatro Fa Bene” ha l’obiettivo di diffondere una migliore conoscenzasui temi della salute, con particolare riguardo alla maternità e alla cura dei neonati in un’area geografica in cui, assieme a Eni Foundation, opera anche la fondazione Medici con l’Africa Cuamm.

Cosa succede quando un Arlecchino bianco incontra un Arlecchino nero?

Riusciranno attori mozambicani e italiani a trovare una sintesi tra i teatri Macua e Maconde e il Teatro dell’Arte?

Come reagiranno gli spettatori nei villaggi?

Non possiamo aggiungere altro: il finale dello spettacolo è ancora tutto da scrivere.

Chi resterà incuriosito dall’intrico della storia potrà seguire passo passo ilracconto di quest’avventura sulle pagine di www.ilteatrofabene.it, grazie anche ai diari di Simone Canova e ai video di Iacopo Patierno.

Non perdetevi l’intreccio!

28th of June - 8th of July: ACTING CLASS WITH DARIO FO AND JACOPO FO

on .

From Sunday, the 28th of June to Wednesday, the 8th of July extraordinary event in Alcatraz

Acting class with Dario Fo and Jacopo Fo

Dario Fo and Jacopo Fo

10 days to speak about theatre and art, passion and emotions, empathy and communication. We will compose theatrical works, write songs, we will play with the foundation of the art of miming and with the voice.

A workshop addressed to actors, directors and connoisseurs during which the basic aspects of writing and of the representation of a theatrical play will be explored.

The students will be able to measure themselves directly with the acting, the mimic and with the dialectic of scene together with Dario and Jacopo on a number of texts of Dario Fo and Franca Rame, living the exceptional experience of participating to a lab which recreates the authentic atmosphere lived within an acting company, entering, and living in full the method of work of a great author and interpreter of the Italian theatrical scene. Sharing moments of the day, practising, listening to ourselves and to each other, learning from everyone's mistakes, experiencing moments of joy and games.

We believe of proposing once again what will be a unique experience: an out-of-the-box teaching of the classical lesson.

It will result on how the initial text is remodelled and revisited while playing in front of a public. How furthermore the narration is imposed by the story and may find its own natural balance starting from the meaning of what we want to say. In the theatre works of Dario Fo and Franca Rame, the choice of beauty standards is not made in base of an arbitrary formal taste indeed, but is inherent to the subject to represent.

Jacopo Fo, with his usual obsession for the comprehension of the details, will be describing the mechanisms that lie behind the acting performance, unveiling a few essential secrets of the job of an actor, "tricks" which by tradition have been learned by imitation but that today can be minutely and clearly described thanks to new astonishing scientific discoveries. We will thus be speaking about how our mind works while we are acting, of how the public reads the scenic action in an almost subliminal way, and of how, knowing such simple and natural mechanisms, can be of good use to the narrator.

The students will be furthermore allowed to bring some of their own compositions and to work together with Dario and Jacopo Fo to refine the acting and the direction. In this manner we will continue the training path and the work of support to new productions started back in October 2012.

Alcatraz, which for the past 30 years has been a Cultural Association and an accommodation facility, is also centre of production and assistance indeed, acting as incubator of new theatrical, music, graphic and literary creations.

In addition to the Nobel Prize Dario Fo, the following teachers will take part:

Eleonora Albanese (Zen Art)

Imad Zebala (the power of music)

Mario Pirovano (acting)

Fabrizio De Giovanni (acting)

Maria Chiara Di Marco (acting)

Eleonora Dalbosco (voice)

Angelo Airaghi (Tai Chi)

Jacopo Fo (the theatrical tale)

(Other unscheduled teachers are expected to take part)

The class will begin on Sunday the 28th of June at 21, 30 and will end on Wednesday the 8th of July after lunch.

Cost of 10 days of class + full board accommodation in Alcatraz:

€ 1.000,00 per person (camping with own tent or rv)

€ 1.260,00 per person (accommodation in bedrooms of 6-8 beds)

€ 1.310,00 per person (accommodation in bedrooms of 3-4 beds)

€ 1.590,00 per person (accommodation in bedrooms of 2 beds)

For further information about the accommodations call 075.9229911-38-39 or e-mail to Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

How to get to the Free University of Alcatraz

By plane:

Click here for Perugia airport 

Click here for Rome airport 

By train:

Click here for Perugia station 

SCHOLARSHIPS: Once the number of 30 subscriptions will be reached, the Free University of Alcatraz will grant 5 scholarships to attend the workshop allowing 50% off from the cost of those subscription.

FAMILIES WITH CHILDREN BETWEEN 10 AND 13 YEARS OF AGE: to all parents interested in taking part to the Theatre Class, notice is hereby given that from June the 28th to July the 5th the vacation week "let's play together" ("giochiamo insieme") is also scheduled, dedicated to families, with theme "theatre, writing and creativity" and in which, as integral part of the daily activities, a number of lessons of the Theatre class suitable for youth also are expected to take place with Dario Fo.

We thought this a valid way to give the possibility to both younger and older people to get know the world of the theatre and to have the occasion to listen to the tales of a Master of art, such as Dario Fo. The suggested age of participation is from 10 years up, if you are a parent/aunt-uncle/grandad-grandma for all further information, please click here

 

Google Map - Dove Siamo

Libera Università di Alcatraz - Loc. Santa Cristina 53, 06020 Gubbio (PG) - p.i. 00729540542 - tel. 075.9229914 /38 /39 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari mirati. Il sito utilizza anche cookie di terze parti a fini statistici. Se accedi a qualunque elemento sopra questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per capire meglio l'uso che facciamo dei cookie leggi la nostra Politica di gestione Privacy..

Accetto i cookie di questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information