Le ricette di Angela Labellarte

Hai invitato Robert Redford a cena e non sai cosa cucinargli? La depressione ha colpito un membro della tua famiglia? Vuoi dare una svolta godereccia alla tua vita? Mangiare bene è la tua religione?

Eccoti, direttamente da Alcatraz (il tempio mondiale dei piaceri della buona tavola) il più miracoloso ricettario che mai sia stato concepito. I piatti più stuzzicanti, afrodisiaci, ricostituenti, energizzanti e illuminanti, spiegati in modo mostruosamente chiaro. Dal risotto alla milanese agli spaghetti alla pugliese, passando per l'hummus arabo, i piselli all'indiana, lo sformato di azuki e i frittini dolci che mi preparava mia nonna quando facevo il bravo.
Il risultato di quindici anni di ricerche e furti nei più grandi ristoranti d'Europa.
Se non hai ancora provato queste 64 ricette non puoi dire di aver cercato seriamente di vivere in modo assolutamente fantastico.

Angela Labellarte: La cucina leggendaria di Alcatraz  

La cucina leggendaria di Alcatraz

di Angela Labellarte

 

Edizioni Jacopo Fo € 10,00

compralo subito on line oppure al bazar di Alcatraz!

Ti proponiamo un assaggio di alcune sue ricette, provale subito!

Frittelle di mais

Mais: 200 gr. al naturale in scatola
Banane: 3
Farina bianca: 200 gr.
Farina integrale: 100 gr. 
Uovo: 1 
Parmigiano reggiano: 100 gr.
Latte: 2 dl di 
Cannella: un pizzico
Sale: 1/2 cucchiaino
Pepe: q.b.
Olio d’oliva per friggere

In una terrina mescolate farina, sale, pepe e parmigiano; unite l’uovo sbattuto, quindi mescolate il latte fino a ottenere una pastella liscia. Lasciate riposare per 15 minuti. Sgocciolate i chicchi di mais e aggiungeteli alla pastella. Scaldate l’olio in una padella, versate il composto a cucchiaiate formando delle palline che lascerete dorare da entrambi i lati. Scolate le frittelle dall’olio e sgocciolatele su carta assorbente mantenendole in caldo (sopra una piastra calda o nel forno preriscaldato). Sbucciate le banane e tagliatele a metà nel senso della lunghezza e dividetele in tre pezzi (ottenendo così 6 pezzi per ogni banana). Spolveratele con cannella e friggetele nell’olio caldo finchè saranno dorate. Adagiate le frittelle su di un piatto caldo, disponendo le banane lungo il bordo e servite.

Risotto alla frutta

Riso: 300 gr. carnaroli o arborio
Cipolla: 1/2
Aglio: 1 spicchio
Burro: 10 gr.
Olio extra vergine di oliva: q.b.
Yogurt bianco: 1 bicchiere
Curry: 1 cucchiaio
Banana: 1/2
Ananas sciroppato: 2 fette
Mela: 1/2
Uva: 20 chicchi
Albicocche: 2
Uvetta: 1 pugno
Noci: 5
Pera: 1/4
Sciroppo d'ananas: 4 cucchiai
Latte: 1 bicchiere

È un piatto scioccante, adatto per palati fantasiosi e per sedurre donne complicate. In una pentola alta fate soffriggere la cipolla con l'olio e il burro. Quando la cipolla è dorata versate il riso. Rimescolate energicamente con un cucchiaio di legno finché il riso abbia assorbito il condimento, quindi bagnate con 1/2 bicchiere di vino bianco e rimestare nuovamente fino a che non sarà evaporato. Aggiungete un paio di mestoli di acqua bollente o brodo vegetale*, rimescolando continuamente ogni 2-3 minuti per impedire che il riso si attacchi al fondo della pentola. Intanto che il riso cuoce, preparate una salsa amalgamando l'aglio tritato finissimo, lo yogurt ed il curry. Tagliuzzate poi a dadini di 1/2 cm di lato, o a rondelle equivalenti, tutta la frutta. Quando il riso è quasi cotto unite un bicchiere di latte e fate asciugare. Servite in tavola accompagnandolo con la salsina e la frutta che vanno aggiunti a piacere e a freddo. Devastante!

Petti di pollo alla kiev

Pollo: 4 fettine
Salvia: 4 foglie
Uovo: 1
Pangrattato: q.b.
Burro: q.b.
Sale e pepe: q.b.
Olio extra vergine di oliva: q.b.

Questo piatto russo è fantastico. Si ottengono involtini impanati che, una volta messi sul piatto e tagliati rivelano un delizioso contenuto di burro fuso. Assolutamente sexi! Tagliate i petti di pollo e fettine molto sottili, che poi batterete facendo attenzione a non sfaldarle, Al centro di ciascuna fetta di carne disponete una noce di burro, una foglia di salvia, sale e pepe. Arrotolate le fettine su se stesse cercando di tenerle il più strette possibile. Con molta delicatezza passate gli involtini prima nell'uovo sbattuto e salato, poi nel pangrattato.  Adagiateli su una pirofila oleata, condire con un pò di olio e sale e mettere in forno caldo a 220°C per 15 minuti circa. Serviteli ben caldi.

Insalata di carciofi

Carciofi: 4
Noci: 50 gr. sgusciate
Limoni: 3
Olio extra vergine di oliva: 8 cucchiai
Sale e pepe: q.b.

Togliete ai carciofi le foglie esterno più dure, lasciando solo il cuore. Pulite bene la base da qualsiasi residuo di foglie e parti dure, divideteli in due in senso verticale eliminando la barba interna, quindi tuffateli in acqua fredda acidulata con il succo di 2 limoni. Preparate una salsina emulsionando in una ciotola olio, sale e pepe con il succo filtrato del limone rimasto. Al momento di servire, scolate i carciofi, tagliateli a fettine sottili e disponeteli su un piatto di portata. Cospargete le fettine di carciofi con scaglie di parmigiano e noci sbriciolate e condite il tutto con la salsina precedentemente preparata.

Torta al cioccolato

Cioccolato fondente: 300 gr.
Farina: 100 gr. 
Zucchero: 150 gr.
Lievito per dolci: 1 bustina 
Uova: 6
Rum: 2 cucchiai
Burro: 70 gr.

Per guarnire:

Cioccolato fondente: 200 gr.
Panna montata: 300 gr.

Preparate la base per la torta iniziando con il far fondere il cioccolato a bagnomaria*. In una terrina mescolate energicamente i tuorli delle uova con lo zucchero; quando il composto sarà ben spumoso aggiungete lentamente la farina setacciata (per eliminare i grumi), il lievito, il cioccolato fuso, il burro fuso e il rum. In ultimo unite al composto anche gli albumi montati a neve soda, mescolando delicatamente perché non smontino. Versate il composto in uno stampo di 30 cm circa di diametro precedentemente imburrato. Mettete in forno preriscaldato a 220 °C per i primo 10 minuti, poi abbassate la temperatura a 180 °C per altri 10 minuti. Nel frattempo preparate la glassa facendo sciogliere a bagnomaria anche il cioccolato per la copertura. Sfornate il dolce, lasciatelo raffreddare, poi toglietelo dalla teglia e adagiatelo su un piatto di portata. Con un cucchiaio distribuite uniformemente il cioccolato fuso sia sulla superficie che sui bordi. Servite accompagnando con panna montata.

Agriturismo in umbria con ristorante biologico, cucina biologica tradizionale e tipica

 

 

Libera Università di Alcatraz - Loc. Santa Cristina 53, 06020 Gubbio (PG) - p.i. 00729540542 - tel. 075.9229914 /38 /39 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari mirati. Il sito utilizza anche cookie di terze parti a fini statistici. Se accedi a qualunque elemento sopra questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Per capire meglio l'uso che facciamo dei cookie leggi la nostra Politica di gestione Privacy..

Accetto i cookie di questo sito

EU Cookie Directive Plugin Information